quanto guadagna un agente immobiliare
  • Giorgia Murgia
  • 186 Letture

Quanto guadagna un agente immobiliare?

Avvicinarsi al settore immobiliare e diventare un agente immobiliare, può essere una buona opportunità di lavoro, ma per rispondere alla domanda quanto guadagna un agente immobiliare dobbiamo analizzare alcuni fattori che incidono sul guadagno. Leggi l’articolo per saperne di più.

Se stai cercando informazioni su quanto guadagna un agente immobiliare, sei nell’articolo giusto. 

Ecco quello che devi sapere... 

Guadagno variabile dell'agente immobiliare

Quando parliamo di quanto guadagna un agente immobiliare, dobbiamo innanzitutto dire che è un’attività di tipo commerciale con una remunerazione variabile in funzione dei risultati. 

Da cosa dipende? 

Dipende innanzitutto dal tipo di agenzia immobiliare in cui si sceglierà di lavorare, potrà essere un'agenzia in proprio, in franchising o in strutture associate. Inoltre dipende dalle proprie attitudini personali e competente tecniche, dal mercato della zona in cui si opera e dalla tipologia di immobili trattati. Ulteriori fattori sono il numero di transazioni concluse e le percentuali di commissioni applicate durante la mediazione immobiliare. 

È molto raro che un agente immobiliare viene assunto come dipendente, ma dovrà aprire una ditta individuale come "procacciatore di affari", "agenti di commercio" o "agenti immobiliari" in funzione dell'abilitazione acquisita. Come qualunque attività in proprio si dovranno versare contributi, tasse pensionistiche, spese per commercialista. 

Vogliamo parlare di numeri! 

Non parliamo di stipendio ma di remunerazione che può prevedere un minimo compreso tra i 700/800 euro e i 1.000 euro, più delle commissioni sul venduto che possono arrivare anche a 10.000 euro in un mese. 

Questo cosa significa? 

Il ruolo della persona all'interno dell'agenzia immobiliare, la sua empatia e la sua motivazione incidono notevolmente sul guadagno finale. Cerchiamo di capire in concreto le differenze... 


Quanto guadagna un agente immobiliare alle prime armi

In questo caso rientrano figure neo assunte e figure junior con poca esperienza nel settore immobiliare che hanno pochi contatti a disposizione.

l procacciatore di affari immobiliare o un agente immobiliare alle prime armi raggiungere la prima vendita dopo alcuni mesi di attività. A volte possono essere necessari 8 mesi prima di concludere il primo progetto immobiliare, quindi bisognerà valutare anche questo aspetto, che si traduce in una grande pressione psicologica ed un periodo di difficoltà dal punto di vista economico. 

Dobbiamo parlare di due voci quando citiamo il guadagno in questo settore e in questa situazione specifica: un'indennità fissa che viene riconosciuta dall’agenzia a titolo di rimborso forfettario e vincolato al raggiungimento di obiettivi minimi, come numero di potenziali venditori, numero di acquisizioni fissate e realizzate e numero di incarichi acquisiti e una commissione variabile per ogni vendita conclusa. il rimborso mensile oscilla tra i 700 e i 1000 euro al mese, mentre la parte variabile è compresa tra il 10% e il 15% della provvigione maturata dalla vendita

Quanto guadagna un agente immobiliare in franchising 

Se scegli di lavorare in un'agenzia immobiliare in franchising hai il vantaggio di rappresentare un marchio conosciuto, molto spesso a livello nazionale, di operare con dei processi collaudati e di ricevere una corretta formazione, ma ti ritroverai ad operare in territorio molto circoscritto. Inoltre è opportuno fare un'ulteriore distinzione tra franchising con un modello tradizionale dove è necessario rispettare ruoli e orari di lavoro e franchising o brand immobiliari digitali che offrono libertà nell'organizzazione della gestione quotidiana dell'agente. 

Questi fattori incidono sul numero di ore di lavoro dedicate in ufficio o fuori alla ricerca di potenziali vendite e incarichi e ai risultati che saranno ottenuti dall'agente. 

Ma quindi quanto può guadagnare un agente immobiliare di un franchising?


 Facciamo un esempio pratico: acquisendo un incarico di un appartamento venduto a 100.000 euro, le commissioni maturate tra venditore e acquirente saranno comprese tra 4.000 e 7.000 euro in funzione delle tariffe applicate dall'agenzia. Nel franchising più tradizionale, la remunerazione sarà composta da 1.000 euro di fisso più il 10% sulle provvigioni di agenzia, cioè un importo compreso tra i 400 e 600 euro, per un totale di pagamento mensile compreso tra i 1.400 e 1.600 euro lordi. 

Nelle agenzie in franchising più dinamiche, la commissione sarà nell'ordine del 40% senza fisso, per un totale compreso tra 1.600 e 1.800 euro lordi. In questo esempio stiamo parlando di agenti che fanno parte di un team di agenzia e non di responsabile, titolare o broker, che avranno un guadagno legato a tutte le vendite dell'agenzie, ma che dovranno gestire i costi e le spese per sostenere la struttura dell'agenzia. 

Quanto guadagna un agente immobiliare in proprio

Se ti stai chiedendo quanto guadagna un agente immobiliare in proprio è opportuno chiarire che può operare aprendo il suo ufficio e prendendo in carico costi di locazione e acquisto dell'ufficio, spese pubblicitarie, marketing e costi generali di elettricità e personale di segreteria, oppure scegliere di diventare agente immobiliare all'intero di un studio associato dove in cambio di un canone mensile compreso tra i 200 e i 1000 euro, e uno storno di una parte di commissioni, l'agente potrà avere tutti i servizi necessari ad operare dal primo giorno. 

Lo stipendio medio per agente immobiliare in Italia è di circa 28.800 euro all’anno, ma tutto dipende anche dal tipo di immobili che si trattano. Per un’importante e lussuosa proprietà si può arrivare anche a prendere 15/18.000 euro a transazione conclusa. Da questo dato si comprende quanto sia variabile la potenzialità di guadagno e quanto può essere notevolmente maggiore rispetto agli stipendi medi di molte altre professioni. 

Cosa cambia se parliamo di guadagno di agente immobiliare in proprio? 

Quello che cambia è la gestione del tempo come meglio desideri: potrai organizzarti il tempo in totale autonomia focalizzandosi sui tuoi obiettivi e sulla tua carriera personale. Se decidi di entrare in un'agenzia senza un brand forte sul mercato, le difficoltà inizialmente possono essere maggiori, ma potresti avere più spazio per acquisire sul mercato portando avanti un progetto ambizioso e senza limiti. 

Si tratta di una professione complessa e difficile, non adatta a tutti in quanto richieste competenze in diversi settori: è una professione per persone tenaci e resilienti. Perciò se desideri entrare in questo mondo e iniziare questa professione, raggiungendo però il vero successo (e non rimanere nell'ombra come molti agenti immobiliari oggi), con bravura e grande motivazione, devi sapere che lo stipendio sarà ben superiore a stipendi di molte altre professioni in Italia.

Giorgia Murgia

Giorgia Murgia

Head of marketing

Vuoi cambiare casa, ma non hai ancora messo in vendita la tua?

Effettua subito la valutazione della tua proprietà!

VALUTA IMMOBILE ORA