agenzie immobiliari
  • di Giorgia Murgia
  • 127 Letture

Agenzie immobiliari: The 2021 Real Estate Customer Experience

Abbiamo analizzato come risponde un agente immobiliare al primo contatto con un potenziale acquirente. L’obiettivo dello studio è individuare le criticità per imparare ad usare procedure che possano far vivere un’esperienza immobiliare ‘wow’ al consumatore. É il primo passo verso un processo di cambiamento.

Agenzie immobiliari: The 2021 Real Estate Customer Experience

Come vive un potenziale acquirente il primo contatto con un agente immobiliare? Abbiamo fatto un test con 400 agenzie immobiliari per scoprirlo.

Perché le persone non amano gli agenti immobiliari? 

Perché gli agenti immobiliari, registi dell'acquisto più costoso che una persona realizza nella vita, sono spesso considerati 'non professionali'? 

Perché quando un compratore cerca casa non si affida ad un solo agente immobiliare di fiducia come avviene in molti paesi?

Abbiamo voluto vederci chiaro e fare qualcosa che non era mai stato fatto fino ad ora: ci siamo messi nei panni di un potenziale cliente interessato ad acquistare un appartamento e abbiamo contattato oltre 400 agenzie immobiliari per capire quali sono le prime impressioni del consumatore.

Il video

Lo studio 

Abbiamo selezionato più di 400 immobili in 11 grandi città italiane in vendita su uno dei portali immobiliari leader, avendo cura di scegliere proposte di agenzie con brand locali e franchising, mantenendo le proporzioni del mercato. 

Gli agenti sono stati contattati telefonicamente e attraverso il form del portale immobiliare per appartamenti tra i 200.000 € e i 300.000 € a Torino, Milano, Venezia, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Bari, Napoli, Palermo e Cagliari.

Sono stati analizzati e valutati 12 parametri tra cui tempi di risposta, qualità dell'informazione, empatia dell'agente, chiamata all'azione, materiale informativo, visita virtuale, pre-qualifica del potenziale cliente e rispetto delle normative sulla privacy e gdpr.

Lo studio che analizza l'esperienza vissuta dai consumatori durante il primo contatto con gli agenti immobiliari ha lo scopo di individuare le criticità del servizio, fare il punto della situazione, trovare soluzioni efficaci e offrire un'esperienza immobiliare 'wow' al consumatore!

Il report completo 

Per leggere l'analisi e le metriche complete, scarica il report : www.vorrei.it/media/The-2021-Real-Estate-Customer-Experience.pdf


I risultati 

Lo studio evidenzia uno scarso utilizzo degli strumenti tecnologici da parte degli agenti immobiliari, in un’epoca dove siamo abituati ad utilizzare servizi delle multinazionali del web affidabili e performanti. 

Emerge anche una mancata consapevolezza di un uso efficiente dei dati per effettuare azioni di marketing, che consentirebbero un lavoro di maggior qualità e un aumento del volume transato. 

Tra i dati i dati più sconcertanti evidenziamo che il 44% degli agenti non ha mai risposto o non ci ha mai contattato in seguito alla nostra richiesta e che in un periodo storico in cui è necessario sfruttare le tecnologie utili al contenimento del Covid-19 solo il 21.6 % ha proposto una visita virtuale dell'immobile.

Vuoi vendere il tuo immobile?

Scopri come ti facciamo realizzare il miglior prezzo di mercato in 5 fasi!

Scopri le 5 fasi

Dal punto della distribuzione geografica dei risultati evidenziamo che le città con gli agenti immobiliari più smart, empatici ed efficaci sono Milano, Venezia e Palermo.

Gli agenti immobiliari del capoluogo siciliano sono stati i più preparati sul fronte delle visite virtuali utili ad evitare inutili sopralluoghi all'abitazione.

Maglia nera per Torino e Napoli: solo il 10% degli agenti partenopei ha risposto al nostro potenziale cliente o lo ha richiamato in un secondo momento.

I cambiamenti che sono in atto potrebbero mettere fuori gioco molti operatori del settore. La rapida digitalizzazione e l’opinione dei consumatori potrebbe portare ad una forte disintermediazione nei prossimi anni. 

È un processo che ha già colpito molti settori, potenzialmente irreversibile, e che gli agenti immobiliari potrebbero evitare se il loro standard qualitativo e l’esperienza di acquisto dell’utente fosse al primo posto tra le loro priorità. 

Ricordiamo come Kodak, Blockbuster e altre grandi aziende siano state le vittime del progresso. 

Se gli agenti immobiliari sapranno far vivere al consumatore un’esperienza insostituibile, unica e sicura, avranno davanti a loro un futuro radioso e ricco di soddisfazioni, facilitato da un uso intelligente della tecnologia e del web.

Giorgia Murgia

Giorgia Murgia

Esperta di marketing, in Vorrei.it si occupa delle PR e del content marketing.

Vuoi cambiare casa, ma non hai ancora messo in vendita la tua?

Effettua subito la valutazione della tua proprietà!

VALUTA IMMOBILE ORA